Particolare del Retablo del Presepio del Maestro di Castelsardo

Anello sardo

Anello sardo
  • Nazione - Italia
  • Città - Cagliari
  • Luogo di conservazione - Pinacoteca Nazionale di Cagliari
  • Categoria - Oreficeria
  • Inventario - OR69
  • Materia e tecnica - Oro e vetri e granati - Tecnica a laminazione e granulazione
  • Dimensioni - Diametro cm. 2; castone cm. 2,4 x 1,6; peso gr 4,4
  • Datazione - XIX secolo

Gli anelli, diffusissimi nella gioielleria popolare sarda, sono di diversi tipi.

Numerosi sono quelli con pietre incastonate, raramente preziosi, più spesso in pasta di vetro o in vetri colorati; alcuni anelli sono del semplice tipo a fascia, altri sono ornati da cammei. Caratteristici anelli comuni in tutta la produzione orafa  sono la cosiddetta “ fede sarda ” e un anello di fidanzamento del tipo detto maninfide, caratterizzato da due mani che si stringono di derivazione romana.

Anello di fidanzamento e nuziale in oro “ a ruota con fiocco ”, con castone centrale in vetro azzurro incorniciato da un cordoncino in filo d’oro granulato, circondato da una corona di otto vetri di differenti colori incastonati a notte.

Pagina Precedente